Ultimi articoli

Incontro progetto FSE “Scuola Amica”

In data 5 febbraio, l’Istituto Comprensivo Perugia 5 ha accolto una delegazione di 35 insegnanti provenienti dalla Romania e precisamente da Blaj, Garbovia,Seses e Zlatna. Le docenti rumene sono arrivate in italia grazie al progetto “Scuola Amica” promosso da FORMA.Azione.
Il Dirigente Scolastico ha messo a disposizione dei colleghi la sede centrale dell’Istituto Comprensivo Perugia 5 che da sempre è attento a cogliere le opportunità di crescita che possono essere colte grazie alla progettazione europea.
Il progetto è un FSE della Romania che ha come obiettivo il contrasto alla dispersione scolastica. Presso il nostro Istituto i colleghi accolti dalla Vice Preside Prof Turri hanno potuto conoscere nel dettaglio il sistema educativo italiano. Hanno visitato i tre ordini di scuola che caratterizzano il ns Comprensivo: scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado,accompagnati dalla referente di plesso della scuola primaria Santucci Ins Maggiurana Donatella.

Infine presso la nostra aula 3.0 l’Ins Barresi Concetta ha illustrato le azioni e le buone pratiche attivate nel campo della progettazione europea, soffermandosi in particolare sul PON/FSE “S.A.P.E.R.I” da poco concluso.

Giornata della Memoria 2019 all’IC Perugia 5

Per la Giornata della Memoria 2019 l’Istituto Comprensivo Perugia 5 ha organizzato una lezione-laboratorio di Storia in aula, in collaborazione con l’ISUC, sul tema: “L’adolescenza rubata. Ragazzi d’Europa durante il secondo conflitto mondiale”

Venerdì 25 gennaio i ragazzi delle classi III A, III B e III C, divisi in gruppi e guidati dai ricercatori dell’Istituto di Storia Contemporanea dell’Umbria, hanno letto, interrogato, interpretato documenti del periodo della seconda guerra riguardanti strategie educative e di consenso finalizzate a catturare la gioventù e espropriarla dei suoi diritti.

Il lavoro non è stato solo un momento di conoscenza storica, ma un pretesto per discutere sui processi di limitazione delle libertà personali per scopi diversi (sempre possibile, in ogni tempo…) e per raggiungere la consapevolezza dei diritti e doveri dei ragazzi nel loro presente.

E’ stata una mattinata interessante; i ragazzi hanno lavorato con attenzione, si sono mostrati coinvolti e capaci di riflessione, hanno fatto domande e trovato risposte alle loro curiosità, ai loro dubbi…un giorno della Memoria non stereotipato e celebrativo, ma occasione per pensare e imparare a difendere sempre le libertà di tutti.

Lezione-concerto sulla Grande Guerra

Venerdì 11 gennaio 2019 alle ore 10:00 , nella palestra dell’Istituto comprensivo Perugia 5 di via Chiusi, si è tenuta la conferenza-spettacolo del prof. Gioachino Lanotte, docente di Storia contemporanea all’Università Cattolica di Milano, sul tema “La grande guerra attraverso i canti”; è stato un modo di presentare ai ragazzi della scuola media la prima guerra,  nel suo centenario appena trascorso, attraverso una didattica innovativa, l’uso storiografico della canzone, che fa leva sulla musica come memoria e lettura dell’evento.

Il dirigente, Prof. Fabio Gallina e i docenti dei consigli delle classi terze hanno promosso la lezione-concerto del prof. Lanotte che, per la seconda volta, ha accettato con entusiasmo di riproporre il suo discorso storiografico ai ragazzi per coinvolgerli,  attraverso una fonte particolare come la musica, e portarli a riflettere sull’impatto che la  guerra ha avuto  nella popolazione italiana.

CONCORSO A PREMI “INNOCENZI ELISABETTA”, ISTITUITO DAL CORPO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI PERUGIA, undicesima edizione.

Il giorno 23 Gennaio, in occasione della festa di San Sebastiano, protettore dei Vigili Urbani, si è svolta la Premiazione del Concorso a premi “Innocenzi Elisabetta”, alla presenza del Sindaco, e del Comandante del Corpo Nicoletta Caponi. Il Concorso, rivolto ali alunni delle classi quarte delle Scuole Primarie del Comune di Perugia, prevedeva la produzione di un fumetto sulla funzione del Vigile Urbano.

La classe 4 A della Scuola Primaria “Falcone e Borsellino” è risultata prima classificata, vincendo il premio di un buono di 800 euro per l’acquisto di materiale scolastico. Gli alunni si sono recati con entusiasmo presso la Sala della Vaccara per partecipare a questo evento conclusivo di un percorso di Educazione Stradale già attivato nell’anno precedente che li ha visti coinvolti attivamente in lezioni sul Codice della strada e sul ruolo che svolge la figura del Vigile. I ragazzi hanno ben compreso che tale figura non è soltanto “chi fa le multe”, ma persona di riferimento e di aiuto affinchè ognuno sia più sicuro nella strada e nei luoghi pubblici.

Gli scolari hanno risposto con vivacità alle interviste a loro rivolte, spiegando come hanno realizzato il cartellone conclusivo, a cui ognuno ha dato un personale contributo.

Incontrare il Sindaco, gli Assessori, il Comandante dei Vigili, nella bellissima Sala della Vaccara è stato momento importante per la classe, nell’attività di Educazione alla Legalità ed alla Cittadinanza attiva, per comprendere come le Istituzioni non siano lontane da noi, ma vicine ai cittadini. Questo è stato il ringraziamento dell’insegnante Chiara Pomini che ha accompagnato gli alunni insieme alla docente Rossella Siani.

Alla manifestazione hanno partecipato anche numerosi genitori che hanno voluto condividere tale riconoscimento, come sempre presenti nel sostenere l’impegno dei propri figli nel raggiungere le finalità educative proposte dalla Scuola.